Toscana: borse di studio ai figli di genitori in mobilita' o CIGS

Data di scadenza: Fino ad esaurimento fondi

In breve


Linee guida per la concessione di borse di studio agli studenti i cui genitori risultino interessati da fenomeni di cassa integrazione straordinaria e mobilità nell'anno 2009 e/o 2010.

 

Descrizione

L'intervento è finalizzato a sostenere il diritto agli studi universitari degli studenti meritevoli, i cui genitori abbiano visto compromesso il proprio posto di lavoro per effetto della crisi economica.

Possono presentare domanda per la borsa di studio di cui al presente atto gli studenti:

  • iscritti nell’a.a. 2009 - 2010 a corsi di studio delle Università e degli Istituti AFAM toscani;
  • fiscalmente a carico della famiglia di origine;
  • con almeno uno dei genitori che risponda, nel periodo intercorrente dal 1/1/2009 alla data di presentazione della domanda e comunque non oltre il 31/12/2010, ad uno dei seguenti requisiti:
    - beneficiario di CIGS, anche in deroga, per almeno 6 mesi;
    - beneficiario di indennità di mobilità per almeno 6 mesi.
  • residenti con il proprio nucleo familiare di appartenenza in Toscana o comunque con genitore in CIGS o mobilità proveniente da impresa/unità produttiva/unità operativa ubicata inToscana;
  • in possesso della metà dei crediti + 1 rispetto a quelli occorrenti per richiedere la borsa di studio DSU.
Agevolazione
Regionale
 
Stanziamento
€ 500.000
 
Soggetto gestore
Azienda regionale DSU
 

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
  • Privato
Dimensione Beneficiari
  • Not Applicable
Settore
  • Industria
  • Turismo
  • Commercio
  • Costruzioni
  • Audiovisivo
  • Servizi
  • ICT
  • Trasporti
  • Energia
  • Agricoltura
  • Sanità
  • Cultura
  • Farmaceutico
  • Alimentare
Finalita'
  • Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Toscana

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
  • Premi e Borse
Descrizione incentivi e spese

L’importo della borsa una tantum è pari a 1.000 euro.

Viene erogato in unica soluzione ai soggetti beneficiari.

La borsa di studio in oggetto è cumulabile con la borsa di studio ordinaria DSU. 

Tempi e Scadenze

Tempistica investimento
L’intervento viene attuato dalla Regione tramite l’Azienda regionale DSU, che definirà sulla base degli indirizzi illustrati le modalità operative e di dettaglio per l’attuazione e la gestione dell’intervento e adotterà un proprio bando,  previa verifica formale del settore regionale competente.

Disclaimer
Il presente documento ha il solo scopo di fornire una sintesi informativa della misura in parola; per maggiori dettagli o approfondimenti si rimanda alla normativa di riferimento ufficiale ovvero a contattare i ns. uffici anche tramite l’attivazione “contatti” presente nel ns. sito.