SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI START-UP INNOVATIVE

Data di scadenza: Bando aperto

 

SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI START-UP INNOVATIVE

 

Soggetti Beneficiari e settori economici interessati

 

Possono presentare domanda:

 

1) le Micro e Piccole imprese innovative e giovanili come definite dalla L.R. 35/2000, la cui costituzione è avvenuta nel corso dei due anni precedenti alla data di presentazione della domanda di accesso allagevolazione;

 

In particolare, si definisce nuova impresa innovativa, ai sensi dell'art. 5 L.R.35/2000, l'impresa di nuova costituzione:

 

a) che possa dimostrare, attraverso una valutazione eseguita da un esperto esterno, che in un futuro prevedibile svilupperà prodotti, servizi o processi nuovi o sensibilmente migliorati rispetto allo stato dell'arte nel settore interessato e che comportano un rischio di insuccesso tecnologico o industriale, o

b) i cui costi di ricerca e sviluppo rappresentano almeno il 10 per cento del totale dei costi di esercizio in almeno uno dei due anni precedenti la concessione dell'aiuto oppure, nel caso di di una start-up senza dati finanziari precedenti, nella revisione contabile dell'esercizio finanziario in corso come certificato da un revisore dei conti esterno.

 

2) le persone fisiche che costituiranno micro o piccole imprese innovative e giovanili entro sei mesi dalla data di notifica del provvedimento di concessione, sempre che non abbiamo unetà superiore a 40 anni al momento della costituzione dellimpresa medesima.

 

In particolare:

a) per le imprese individuali, letà del titolare dellimpresa non deve essere superiore a quaranta anni al momento della costituzione;

 

b) per le società, letà dei rappresentanti legali e di almeno il cinquanta per cento dei soci che detengono almeno il cinquantuno per cento del capitale sociale della società medesima non deve essere superiore a quaranta anni al momento della costituzione; il capitale sociale deve essere interamente sottoscritto da persone fisiche;

 

c) per le imprese cooperative, letà dei rappresentanti legali e di almeno il cinquanta per cento dei soci lavoratori che detengono almeno il cinquantuno per cento del capitale sociale non deve essere superiore a quaranta anni al momento della costituzione.

 

Le imprese devono esercitare, nel territorio della Regione Toscana, unattività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:

 

B Estrazione di minerali da cave e miniere;

C - Attività manifatturiere, con le limitazioni per le divisioni 10, 11 e 12 previste dal POR FESR 2014-2020;

D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;

E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento; F Costruzioni;

G Commercio allingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, ad esclusione delle categorie 45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12 e 45.40.22 e del gruppo 46.1;

 

H Trasporto e magazzinaggio;

I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione; J Servizi di informazione e comunicazione;

 

M Attività professionali, scientifiche e tecniche;

N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese; P Istruzione, limitatamente alla classe 85.52;

Q Sanità e assistenza sociale, ad esclusione del gruppo 86.1 R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento; S Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

 

 

 

Caratteristiche dellintervento e misura dellagevolazione

 

Il costo totale ammissibile del progetto presentato non deve essere inferiore a 35.000,00 e superiore a 200.000,00.

 

Gli aiuti sono concessi nella forma di

finanziamento agevolato a tasso zero con le seguenti caratteristiche:

 

- importo pari al 60% del costo totale dellinvestimento ammissibile e va da un minimo di 21.000 ad un massimo di 120.000;

 

- durata di 8 anni con preammortamento di 18 mesi, oltre ad un eventuale periodo di preammortamento tecnico non superiore a sei mesi.

 

voucher contributo in conto capitale nella misura del 100% della spesa ammessa per la sezionevoucher che va da un minimo di 7.000,00 ad un massimo di 40.000,00, e deve essere proporzionale al costo totale ammissibile e non può essere superiore al 20% dellinvestimento complessivamente attivato ed ammesso alle agevolazioni.

 

 

Interventi finanziabili e Spese ammissibili

 

In linea con la strategia per la Smart Specialisation in Toscanasaranno finanziati progetti di innovazione legati alle seguenti priorità tecnologiche:

A) ICT e FOTONICA

 

B) FABBRICA INTELLIGENTE

C) CHIMICA e NANOTECNOLOGIA

 

Costi ammissibili:

 

- per la sezione Finanziamento agevolato sono ammissibili le spese per investimenti: materiali quali terreni, immobili, impianti, macchinari e attrezzature e immateriali ossia attivi diversi da quelli materiali o finanziari che consistono in spese di costituzione, diritti di brevetti, licenze, know how o altre forme di proprietà intellettuale;

 

- per la sezione Voucher sono ammissibili le spese di consulenza e di sostegno all'innovazione come descritte alla tipologia B4.1 Servizi qualificati specifici per la creazione di nuove imprese e nuove imprese innovativedel Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscaneapprovato con decreto 4983 del 5/11/2014.

 

Non sono ammissibili le spese sostenute in data antecedente a quella di presentazione della domanda di accesso alle agevolazioni, ad eccezione dei pagamenti effettuati a titolo di caparra confirmatoria ovvero in conto visione.

Gli investimenti devono essere funzionalmente collegati all'attività economica ammissibile e regolarmente iscritti in bilancio.

 

 

 

 

 

 

 

Procedure operative, data di apertura e chiusura del bando

 

La domanda deve essere presentata esclusivamente tramite il portale FEC Agevolazioni (www.fecagevolazioni.it), previa registrazione, a partire dalle ore 9:00 del 15 ottobre 2015.

 

La domanda, completa degli allegati, deve essere firmata digitalmente dal soggetto beneficiario.

 

Le spese sono ammissibili dal giorno successivo alla data di presentazione della domanda di aiuto

 

I progetti di investimento dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di sottoscrizione del contratto, con possibilità di ununica richiesta di proroga adeguatamente motivata comunque non superiore a 3 mesi.

 

Procedure

Il bando prevede lattività di valutazione e selezione dei progetti che si conclude con la formazione di una graduatoria.

Le graduatorie delle domande ammesse e non ammesse saranno predisposte trimestralmente, con scadenza 31/12, 31/03, 30/06 e 30/09; nel caso della prima graduatoria, non sarà coperto un intero trimestre, ma sarà coperto il periodo 15/10/2015 31/12/2015.

 

Le graduatorie sono approvate con atto della Regione Toscana e sono pubblicate entro 60 giorni dalla data di scadenza del trimestre di riferimento.

Il Soggetto Gestore invia la comunicazione al soggetto richiedente l'ammissibilità o la non ammissibilità all'agevolazione entro 15 giorni dallapprovazione della graduatoria, tramite il portale http://www.fecagevolazioni.it dal soggetto gestore, in nome e per conto della Regione Toscana.

Disclaimer
Il presente documento ha il solo scopo di fornire una sintesi informativa della misura in parola; per maggiori dettagli o approfondimenti si rimanda alla normativa di riferimento ufficiale ovvero a contattare i ns. uffici anche tramite l’attivazione “contatti” presente nel ns. sito.