Toscana: efficientamento energetico degli immobili - Azione 4.2.1 POR FESR 2014-2020

Data di scadenza: Fino ad esaurimento fondi

Direttive di attuazione per la selezione di progetti di efficientamento energetico degli immobili con priorità a favore delle imprese colpite da calamità naturali, Azione 4.2.1, sub azione a1 del POR FESR 2014-2020.

 

Descrizione

 

Finalità

 

Agevolare la promozione di progetti di investimento riguardanti l’efficientamento energetico degli immobili sedi di attività economiche

 

Beneficiari

 

Micro, piccole, medie imprese (MPMI) e Grandi Imprese (GI).

 

Ciascuna impresa potrà presentare al massimo 3 domande.

 

Gli interventi dovranno essere realizzati in unità locali/sedi operative esistenti sedi di attività produttive e/o altre attività economiche, aventi sede nel territorio regionale.

 

Ciascuna domanda dovrà riguardare solo una singola unità locale/sede operativa esistente (edificio o unità immobiliare) avente sede nel territorio regionale. Sono ammessi gli interventi realizzati in unità locali/sedi operative nella disponibilità dell’impresa richiedente secondo le forme dell’ordinamento giuridico vigente e in cui si svolge l’attività operativa.

 

Le imprese che potranno presentare domanda devono esercitare un’attività identificata come prevalente rientrante in uno dei seguenti Codici ATECO ISTAT 2007:

 

  • B – Estrazione di minerali da cave e miniere;

 

  • C - Attività manifatturiere, con le limitazioni per le divisioni 10, 11 e 12 previste dal POR FESR 2014-2020;

 

  • D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;

 

  • E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;

 

  • F – Costruzioni;

  • G – Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli, ad esclusione delle categorie 45.11.02, 45.19.02, 45.31.02, 45.40.12 e 45.40.22 e del gruppo 46.1;

  • H – Trasporto e magazzinaggio;

  • I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;

  • J – Servizi di informazione e comunicazione;

  • M – Attività professionali, scientifiche e tecniche;

  • N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;

  • P – Istruzione, limitatamente alla classe 85.52;

  • Q – Sanità e assistenza sociale, ad esclusione del gruppo 86.1;

  • R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;

  • S – Altre attività di servizi, ad esclusione della divisione 94.

 

Agevolazione

 

Regionale

 

 

Stanziamento € 3.000.000

 

Soggetto gestore Regione Toscana

 

Sede Soggetto Gestore

 

  • Continente: Europe

 

  • Nazione: Italy

  • Regione: Toscana

  • Provincia: Firenze

 

 

Beneficiari e Finalitá

 

Beneficiari

 

  • Consorzio

 

  • Impresa o Professionista

  • Cooperativa

 

Dimensione Beneficiari

 

  • micro impresa

 

  • piccola impresa

  • media impresa

  • grande impresa

 

 

Settore

 

  • Industria

 

  • Turismo

  • Commercio

  • Costruzioni

  • Audiovisivo

  • Servizi

  • ICT

  • Trasporti

  • Energia

  • Sanità

  • Cultura

  • Farmaceutico

  • Alimentare

 

Finalita'

 

  • Ammodernamento

 

  • Tutela Ambientale

 

Ubicazione Investimento

 

  • Regione:

 

  • Toscana

 

 

Incentivi e Spese

 

Tipologia agevolazione

 

Contributo

 

 

Descrizione incentivi e spese

 

L’aiuto sarà concesso sotto forma di contributo in conto capitale. Non sono ammessi interventi che comportano spese ammissibili inferiori a 20.000 euro.

 

L'intensità massima di aiuto rispetto al costo ammissibile per dimensione di impresa è pari a:

 

  • Micro-Piccola Impresa: 40% del contributo rispetto al costo ammissibile,

 

  • Media Impresa: 30% del contributo rispetto al costo ammissibile,

  • Grande Impresa: 20% del contributo rispetto al costo ammissibile.

 

L’importo massimo del contributo che un’impresa unica può ricevere nell’ambito del regime de minimis è pari a € 200.000,00, su un periodo di tre esercizi finanziari (l’esercizio finanziario entro il quale il contributo viene concesso e i due esercizi finanziari precedenti) e a 100.000,00 per impresa unica che opera nel settore trasporto di merci su strada per conto terzi.

 

 

Tempi e Scadenze

 

Tempistica investimento

 

 

Termini e modalità per l'invio delle domande verranno indicate con apposita determinazione.

 

 

Note e Links

 

Note Adempimenti

 

Criteri di selezione:

 

  • Pareri, nulla-osta, autorizzazioni, titoli abilitativi o atti di assenso comunque denominati previsti dalle norme vigenti per realizzare gli interventi di progetto;

  • Obiettivi in termini di risparmio energetico rispetto ai consumi ante intervento degli ultimi 3 anni;

 

  • Studio consumi energetici ante intervento degli ultimi 3 anni.

Disclaimer
Il presente documento ha il solo scopo di fornire una sintesi informativa della misura in parola; per maggiori dettagli o approfondimenti si rimanda alla normativa di riferimento ufficiale ovvero a contattare i ns. uffici anche tramite l’attivazione “contatti” presente nel ns. sito.