Erasmus+

Data di scadenza: Bando aperto

Il MOVE progetto, finanziato nell'ambito del Programma Erasmus+ - Ambito Istruzione e Formazione Professionale (VET), Progetti di Partenariati Strategici (KA2), intende accogliere la sfida lanciata dalle politiche europee con la nuova programmazione 2014-2020 e rilanciare lo sport nei suoi valori fondamentali di inclusione aggregazione e educazione. Il progetto fa propria la convinzione che lo sport abbia una forte valenza educativa e sociale, soprattutto nella declinazione di sport di base.

E punta sugli “allenatori”. MOVE infatti si propone di elaborare una “Unità di Formazione” da inserire nel percorso formativo rivolto a Dirigenti e Tecnici Sportivi per l’acquisizione di competenze socio educative, un modello formativo trasferibile e riconoscibile, come previsto nel Quadro Europeo di Qualifiche (EQF) e nei sistemi europei di crediti per l’Istruzione e la formazione professionale (ECVET).

Il progetto è pensato come un percorso a tappe nel quale sono comprese attività di ricerca, , indagine e studio dei dati raccolti. Il secondo nucleo di attività è costituito dalla elaborazione e studio per la definizione dell’Unità di Formazione, e della relativa Guida Metodologica al fine di facilitare l’adozione del modello nei sistemi formativi dei paesi europei.

Quattro i paesi partners del progetto: Polonia, Ungheria, Grecia, Italia. La prima attività prevista è quella di una Ricerca sulle politiche nazionali di promozione all’attività sportiva, sui sistemi formativi e le qualifiche esistenti, e un’ Indagine Conoscitiva, attraverso la somministrazione di questionari, sui Bisogni Formativi dei Dirigenti e dei Tecnici Sportivi.

Saranno coinvolti diversi “attori chiave” che a vario titolo rivestono ruoli che concorrono alla definizione delle strategie politiche, formative, e del settore specifico sportivo. Il loro contributo rappresenta un punto di vista importante per aiutare a capire quale sia oggi la visione dello sport, inteso come parte del welfare locale e nazionale, e cosa è possibile immaginare per il futuro per potenziarne la sua valenza di inclusione e di aggregazione.

L’idea è quella di realizzare un Report Comparativo che raccolga gli studi e le analisi svolte nei singoli paesi partners, restituendo un immagine chiara ed efficace dei sistemi formativi esistenti, della tipologia di qualifiche, dei bisogni di formazione e competenze ritenute importanti per rispondere ai nuovi bisogni che emergono con i cambiamenti della società e sostenere la crescita europea in un ottica di sviluppo sostenibile intelligente e inclusivo.

Il percorso, che si concluderà nel 2017, punta a fornire un contributo quadro alla strategie europea 2014-2020, che individua nello sport un settore importante nella promozione della crescita, dell’occupazione, dell’inclusione sociale e della salute.

Disclaimer
Il presente documento ha il solo scopo di fornire una sintesi informativa della misura in parola; per maggiori dettagli o approfondimenti si rimanda alla normativa di riferimento ufficiale ovvero a contattare i ns. uffici anche tramite l’attivazione “contatti” presente nel ns. sito.